Photo - Augustín Ugróczy

Augustín Ugróczy

Ciao amici, giovani, meno giovani, saggi, meno saggi, vagabondi, cercatori di tesori, cavalieri che combattete contro i draghi, amanti del caffè al bar, musicisti, basta! In breve: cari DISCEPOLI... È così che mi rivolgo ogni mese ai miei ragazzi del gruppo PAJTA quando convoco le nostre riunioni.

Photo - Róbert Slamka

Róbert Slamka

So bene cos'è il cancro. Mio padre è morto di questa malattia e anche mio nonno. So bene cosa significa quando qualcuno vi dice che avete un tumore maligno! E così mi dissi che era ora di morire.

Photo - Mudr. Silvester Krčméry CSc.

Mudr. Silvester Krčméry CSc.

Non vogliamo paragonarci a lui ma vogliamo seguirlo. Ho deciso dunque di testimoniare, di testimoniare la Verità. Pertanto devo parlare, non posso tacere. Voi avete in mano il potere, noi abbiamo la verità. Il potere che avete non ve lo invidiamo e non lo desideriamo; ci basta la verità. La verità è più forte del potere. Chi ha in mano il potere crede di poter sopprimere la verità, uccidere e crocifiggere. Ma la verità finora è sempre resuscitata e sempre resusciterà dai morti.

Photo - Liu Žen jing - (brat Yun)

Liu Žen jing - (brat Yun)

La Chiesa sotterranea cinese è sottoposta ad una crudele repressione e persecuzione anche in questi giorni. Yun sostiene che anche grazie alla persecuzione ormai più che trentennale, alla sofferenza e alle torture, oggigiorno i fedeli della Chiesa sotterranea cinese sono sempre più pronti a sacrificare la vita nei paesi musulmani, induisti o buddisti, per Gesù Cristo e per l'annuncio del Vangelo.

Photo - MUDr. Emília Vlčková

MUDr. Emília Vlčková

Ricordo che riuscii a guarire una bronchite a mia figlia, dopo aver fatto ricorso ad antibiotici ma senza successo. Feci anche esperienza diretta sulla mia persona; assunsi infatti degli omeopatici e il giorno dopo osservai la scomparsa di una verruca.

Photo - Jozef Demjan

Jozef Demjan

Da bambino ho subito abusi sessuali, ho vissuto nella povertà, nell'occultismo, depressioni, partner sessuali dello stesso sesso e tentativi di suicidio. La luce è arrivata con la fede in Gesù Cristo.

Photo - Rick Warren

Rick Warren

La gente mi chiede: Qual è lo scopo della vita? E io rispondo: Per farla breve, la vita è preparazione all'eternità. Siamo stati creati per durare in eterno; e Dio vuole averci con sé in Paradiso.

Photo - Anton Srholec

Anton Srholec

La fede e l'amore per Gesù e per la sua causa avevano riempito tutto il mio cuore ed ero disposto anche ad offrire la vita.

Photo - Bohuš Živčák

Bohuš Živčák

Malgrado la persecuzione ai tempi del comunismo, o forse proprio grazie ad essa, la ricerca di Dio per me è diventata una continua avventura. Più un pellegrinaggio che uno studio.
Alle scuole superiori Dio si avvicinava in maniera sempre più drammatica.

Photo - Dr. Hugh Ross

Dr. Hugh Ross

Come la maggior parte degli astronomi di allora ero anch’io un sostenitore della creazione mediante il “Big Bang”. Pensavo che Dio fosse di sicuro un essere spersonalizzato che comunque non può occuparsi di vite umane insignificanti, come le nostre.

Photo - Mária a Stanislav Kuželovci

Mária a Stanislav Kuželovci

Entrambi i nostri figli hanno avuto la paralisi cerebrale infantile.Il fondatore del movimento Fede e Luce, Jean Vanier, in uno dei tanti incontri disse a noi genitori di figli diversamente abili che Dio non affida queste creature a chiunque Grazie a queste parole io e mia moglie ci siamo resi conto che Veronika e Stanko sono figli di Dio, un grande dono per noi e per il mondo; e che Dio ce li dati in "affidamento temporaneo".

Photo - Richard Vašečka

Richard Vašečka

Mio nonno materno ebbe una grande influenza sulla mia vita. Mi voleva molto bene e mi dedicava un sacco di tempo. Era diventato il mio modello, la mia ispirazione nella fede ma anche nel mio vivere la condizione di maschio.

Photo - Branislav Škripek

Branislav Škripek

Sono cresciuto e sono stato educato come ateo puro. In 20 anni di vita vi assicuro che mai nessuno m'aveva parlato di Dio.

Photo - Ondrej Tarana OFM cap.

Ondrej Tarana OFM cap.

Fui del tutto inorridito quando mi accorsi che quel Dio che servivo, non Lo conoscevo affatto e non avevo alcuna idea del Suo amore.

Photo - Mon. Andrej Imrich

Mon. Andrej Imrich

Una volta un sacerdote chiese ad una madre se credeva in Dio. Questa rispose: mio figlio stava per morire. Le prognosi mediche erano senza speranza. Io ho pregato con fervore e il Signore Dio ha ridato la vita a mio figlio. Non immaginate lo stupore dei medici.

Photo - Jana Ray - Tutková

Jana Ray - Tutková

Il mio racconto è quello di una donna che Dio ha cercato e prescelto, mentre ella scappava.

Photo - Dana Zubčáková

Dana Zubčáková

L’autrice di questa confessione ha vissuto per 20 anni schiava dell’alcolismo. Ha perso tutto, famiglia, lavoro e posizione sociale; e infine anche la casa e la salute. La sua vita è diventata sofferenza per rimanere in vita. Stava morendo piano piano. Nei momenti di sobrietà era afflitta dai rimorsi per il male fatto ai figli, ai genitori e al marito. Voleva non-vivere, abbandonare il mondo, suicidarsi.

Photo - MUDr. Pavol Strauss

MUDr. Pavol Strauss

Nessuna reale conversione può essere spiegata mediante un mero sviluppo esterno, di pensiero, filosofico e dogmatico, ma è sempre e soprattutto opera dello Spirito Santo. La grazia non può essere conseguita - ma soltanto abbracciata.

Photo - Shaun Growney

Shaun Growney

Shaun Growney ci spiega come dopo circa 40 anni di lontananza dalla Chiesa ha ritrovato la fede grazie al sacramento della riconciliazione

Photo - Prof. Štefan Šmálik

Prof. Štefan Šmálik

Mi fecero girare ben sette carceri (Bratislava, Praga–Ruzyně, Bratislava, Mirov, Jachymov, Leopoldov, Valdice). Se volessi provare a descrivere le condizioni di prigionia mi esprimerei così: terribilmente malvagie, brutte, pessime, cattive, non buone, pericolose, insopportabili, inumane. Il regime era straordinariamente rigido.

Photo - Egidio Bullesi

Egidio Bullesi

Intanto a 13 anni prese a lavorare come carpentiere nell’arsenale di Pola, dove nonostante la giovane età, si fece notare per la coraggiosa pratica della sua fede cattolica, specie in quell’ambiente di affermato socialismo, meritandosi comunque l’ammirazione e la stima di tutti.

Photo - Bronislava Kurdelová

Bronislava Kurdelová

Passò altro tempo fino a quando un giorno mi dissi che come fisico sperimentale avrei fatto un esperimento. Provo a pregare e vediamo cosa accade.

Photo - Slavo Pjatak

Slavo Pjatak

Mai prima e mai dopo provai gioia più grande – una gioia selvaggia, senza freni, infinita.

Photo - Michael Glatze

Michael Glatze

Michael Glatze, fondatore ed editore della rivista Young Gay America, stella nascente del movimento per i diritti dei gay, parla della propria esperienza e spiega che “segnali divini nella sua coscienza” lo hanno portato ad una trasformazione radicale che gli ha permesso di cambiare completamente il vecchio stile di vita.

Photo - Mons. Jozef Tóth

Mons. Jozef Tóth

L'evangelizzazione in chiesa non basta. Io e gli altri fratelli non siamo stati una "voce che grida nel deserto" ma una voce nel formicaio del male e del diavolo, dove attraverso tante aperture è giunta la luce del Vangelo di Cristo.

Photo - vdp. Rastislav Dluhý, C.Ss.R.

vdp. Rastislav Dluhý, C.Ss.R.

Insieme ai miei fratelli costruivamo anche bunker e combattevano con tutti i tipi di armi.Dalla fionda all'arco, fino ai tomahawk fatti in casa. Una volta avevamo tentato di costruire un rifugio sul tetto. Mio padre dovette sostituire diverse tegole.

Photo - Mary Matthews

Mary Matthews

“Cosa fai nella mia generazione, o Signore?” Sorprendentemente la risposta non tardò ad arrivare. “Battezzo i cattolici romani nello Spirito Santo.” Fu una notizia che ci colse molto alla sprovvista. Entrambi provenivamo da Shankill Road, un bastione protestante di Belfast. Non c’eravamo mai mischiati con i cattolici e fuori c’era una guerra civile.

Photo - Tomáš Pružinec

Tomáš Pružinec

Da allora, ogni volta che veniva pronunciata la parola "Signore" Gesù, iniziavo a vivere la forza del nome del Signore. Quando pronunciavo quel nome o semplicemente lo ascoltavo, percepivo dentro di me qualcosa di diverso rispetto a prima.

Photo - Reza Hadž Qolami Sičani.

Reza Hadž Qolami Sičani.

Sono nato nella Repubblica Islamica dell'Iran dove ciascun cittadino diventa automaticamente musulmano appena nasce. Vale a dire che anche per i miei genitori valevano le stesse regole che si applicano per gli altri musulmani.

Photo - Peter Lipták

Peter Lipták

Quando durante la preghiera di intercessione imposero le mani sopra di me, sentii che davanti a me c’era la persona di Cristo Gesù.

Photo - Leopold J. Jablonský OFM

Leopold J. Jablonský OFM

Verso la fine del 2008 una comunità ha pregato per me preghiere di intercessione. Dopo la preghiera hanno avuto per me parole di conoscenza, dove il Signore ha detto: "Farai l'esorcista."

Storia - Dionýz Ordódy

small_Dino.jpg

Manžel, otec 3 detí a člen komunity Jána Krstiteľa.

Chcel by som sa s vami podeliť o moju životnú skúsenosť s Ježišom Kristom. Môj príbeh sa začína v bratislavskej mestskej časti Lamač, kde som odmalička vyrastal s mojimi piatimi súrodencami. Moji rodičia nás vychovávali v skromnosti, láske, súdržnosti a vo viere v Pána Ježiša. Chodievali sme na sväté omše, spoločne sme sa modlievali, svätili sme sviatky so sviatočnou atmosférou; skrátka naša rodina bola aktívna a dala mi výborný základ do života.

V čase puberty som však skoro ako každý mladý chlapec na sídlisku mal svoju partiu kamarátov a moje záujmy boli prirodzene odlišné. Plnými dúškami som zakúšal svet, kde som prišiel do styku s alkoholom a mäkkými drogami. Mal som aj zopár vzťahov, ktoré však dopadli fiaskom. Postupom času som vieru a hodnoty, ktoré som mohol zakúšať v rodine videl ako niečo nepotrebné a fanatické – tieto hodnoty sa mi oddiaľovali.

Moja mama a sestra stále hovorili iba o Bohu a o veciach a ľuďoch v spoločenstve. Všetko čo sa týkalo tejto témy som bral do určitej miery z rezervou – bolo mi to vzdialené. Oveľa bližšie a príjemnejšie bolo pre mňa tráviť čas z mojou partiou zo sídliska. Môj životný štýl, však naberal vysoké obrátky, až kým nenabral istý stereotyp, čo sa týkalo mojich aktivít a záujmov.

Po pár rokoch som pociťoval, že ma takýto život nenapĺňa a cítil som sa unudene. Už ma prestával baviť neustály kolotoč „ožieračiek“ a nočného života. Nevedel som, čo chcem, cítil som, že akoby mi niečo chýbalo, no nevedel som čo to je. Moji rodičia sa kvôli mne veľa trápili. Pamätám si na chvíľu, keď som išiel vysypať smeti, predtým ako sme mali ísť celá rodina na dovolenku k moru a ja som sa už pár hodín nehlásil. Po pár hodinách sa ozvala našim polícia, že som bol zadržaný a odvedený na policajnú stanicu. ( Našťastie to všetko dopadlo happy endom  )

Moja sestra a mama v tom období začali navštevovať jedno kresťanské spoločenstvo v Bratislave. Stále som sa im vysmieval a hovoril som im, že sú fanatičky. To ako sa modlili a o čom hovorili sa mi zdalo uletené a zbytočné. V decembri roku 1999 Komunita Ján Krstiteľ robila v Bratislave kurz Jozue, ktorý je zameraný na víťaznú mentalitu kresťana. Moja mama a sestra sa rozhodli, že ma tam zahlásia, napriek tomu, že som s tým nesúhlasil. Keďže som sa dozvedel, že to už za mňa celé zaplatili, povedal som si, že nejako tie tri dni pretrpím, hlavne, že budú mať radosť.

Keď som prišiel prvý deň na kurz, zdalo sa mi všetko uletené, ako ľudia okolo mňa chvália Boha a ako o ňom hovoria. Ešte v ten večer som si z toho všetkého išiel riadne vypiť... Na druhý deň som presedel kurz ( neviem, či som mal „poopicový stav“ ), ale veľa som rozmýšľal... Tretí deň sme boli vyzvaní do jednej aktivity, kde sme mali odovzdať Ježišovi všetko, čo nás trápi a ťaží. Každý hriech a bremeno, ktoré nám bráni ísť za ním. Vtedy som si povedal, že to skúsim a svedomito to urobím a všetko vyznám a odovzdám Bohu. Písali sme to na papieriky, ktoré sme počas modlitby hádzali do ohňa – kde zhoreli – tak ako aj Ježiš sňal naše hriechy a bremeno.

Ako som všetko vyznal a hodil papierik do ohňa, spievali sme jednu pieseň a v tom okamihu sa mi dal Ježiš spoznať osobne. Zažil som dotyk jeho lásky – jeho blízkosť a prítomnosť. Celé srdce mi horelo a v očiach som mal slzy. Prežil som v tom okamihu, že je reálne prítomný a že ma miluje takého aký som. Ešte v ten deň som mu odovzdal môj život a vyznal som ho ako osobného Pána a Spasiteľa.

V ten deň 4. Decembra 1999 Ježiš zmenil môj život a aj moje hodnoty. Večer som prišiel domov a začal som čítať Bibliu. Doslova som „hltal“ Božie Slovo. Môj život sa naplnil radosťou. Kamaráti, s ktorými som predtým trávil čas boli zo mňa šokovaní – nespoznávali ma. Vnímal som túžbu hovoriť im o tom, čo Ježiš spravil v mojom živote. On je Ten, ktorý má riešenie pre každého z nás.

Po pár rokoch som sa zoznámil s mojou manželkou Monikou, ktorá mala vtedy len 16 rokov. Hneď sme sa do seba zaľúbili a plánovali spoločnú budúcnosť. Po troch rokoch chodenia sme sa zobrali. Bol som veľmi šťastný, že Monika pozná Ježiša a má s ním tiež živý vzťah. Na začiatku manželstva to však nebolo až také ružové ako sme si predstavovali. Vnímali sme, že nám chýba spoločenstvo ľudí, s ktorými by sme mohli zdieľať našu radosť z viery.

Asi po roku manželstva sme sa rozhodli spoločne kráčať v Komunite Ján Krstiteľ, pre ktorú nám zahoreli srdcia – vedeli sme, že je to miesto, kde patríme.

Prežívame tu podnes skúsenosť so Živým Ježišom, ktorý je prítomný medzi nami, skúsenosť s Duchom Svätým a priateľstvo.

Je to miesto, kde môžeme rásť, byť formovaní a slúžiť. Ježiš skrze Komunitu mocne požehnal naše manželstvo a našu rodinku. V priebehu piatich rokov sa nám narodili tri krásne detičky, za ktoré sme Bohu veľmi vďační. Sme svedkami toho, ako Ježiš každý deň koná v našich životoch a v životoch našich detí.


Torna alle storie | Condividi su Facebook | Become a friend of mojpribeh.sk on FB and share the Gospel

Buone notizie

  • Peter Hocken
    Il 10.06.2017 il Signore ha richiamato a sé nella notte padre Peter Hocken. All’età di 85 anni non compiuti se n’è andato un amico, un sacerdote, una persona sempre intenta a servire il Signore e il Suo corpo mistico. Dio gli ha donato un intelletto straordinario e una grande saggezza, insieme all’esperienza del battesimo nello Spirito Santo. È stato in grado di descrivere in maniera comprensibile e specifica le esperienze teologiche e spirituali della Chiesa di oggi, specie dopo il Concilio Vaticano II.
    2017-06-11
  • Liu Žen jing - (brat Yun)
    La Chiesa sotterranea cinese è sottoposta ad una crudele repressione e persecuzione anche in questi giorni. Yun sostiene che anche grazie alla persecuzione ormai più che trentennale, alla sofferenza e alle torture, oggigiorno i fedeli della Chiesa sotterranea cinese sono sempre più pronti a sacrificare la vita nei paesi musulmani, induisti o buddisti, per Gesù Cristo e per l'annuncio del Vangelo.
    2012-12-31
  • Egidio Bullesi
    Intanto a 13 anni prese a lavorare come carpentiere nell’arsenale di Pola, dove nonostante la giovane età, si fece notare per la coraggiosa pratica della sua fede cattolica, specie in quell’ambiente di affermato socialismo, meritandosi comunque l’ammirazione e la stima di tutti.
    2011-09-26

Video





Siamo tutti parte di una grande storia. La grande storia del mondo è composto di storie passate e presenti della vita delle singole persone. Il portale mojpribeh.sk si concentra sul momento più importante della storia del mondo e individuale, il momento della personale esperienza di persona con Dio.